La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

CCIR

I TWEET

RT @camcom_novara: 🌍 #Export provincia di #Novara 📈 Vendite all'#estero in aumento del +3,7% nei primi 9 mesi 2018 ✈ Ottima performance per…
#Contraffazione dell’#Euro in Italia: fenomeno in calo ma 2017 si chiude on sequestro record di monete https://t.co/v5kYGjbi06
#Cortedeiconti europea: “Investimenti in ritardo. Il settore dei #trasporti costituisce una delle basi dell’integra… https://t.co/WTfi6VKag6
Banca centrale #Cile: “Tasso d'inflazione entro il 3% nei prossimi 2 anni” https://t.co/AUhcUZN1SH

Mimi e trampolieri, musica folk e lirica, oltre a moda, turismo e gastronomia, hanno attirato 20.000 persone domenica scorsa a Minsk per la Gran Italia Fest, la festa dell’amicizia Italia-Bielorussia, giunta alla terza edizione. L’evento di promozione integrata culturale turistica e commerciale, realizzato grazie al supporto finanziario dell’Enit ,

è stato inaugurato dall’Ambasciatore d’Italia a Minsk Mario Baldi,  con  il Direttore Esecutivo dell’agenzia nazionale del turismo Giovanni Bastianelli e il Sindaco di Minsk  Andrei Shorets.

Nel corso della maratona artistica, si sono alternati sul palco decine di artisti italiani e bielorussi: il gruppo folk Tamburellisti di Otranto, quello bielorusso Dudaryki, i cantanti lirici Alessandro Mikhniuk e Irina Kuchinskaya del Teatro dell'Opera "Bolshoi" di Minsk, il giovane talento musicale Raffaele Papadia, l'eclettico pianista e cantante italiano Matthew Lee. E poi artisti teatrali come Olga Radetskaya, il teatro dei burattini Carro dei Comici di Molfetta, trampolieri, il mimo Andrea Fedi , una sfilata di moda Max Mara, lo show della Nazionale italiana pizzaioli acrobatici e quello dell’hair stylist Antonio Boccadamo.

Ad attirare l’interesse dei visitatori anche i circa 30 stand allestiti da operatori commerciali italiani e bielorussi con corner gastronomici, turistici (Costa crociere), sportivi (Inter Camp) e linguistici. Presenti anche gli importatori ufficiali di FIAT, Ferrari e Maserati, De Longhi, Illy Caffè, nonché la locale Confindustria in rappresentanza generale della comunità imprenditoriale italiana.  (Farnesina)

 

 

 

EN IT